Descrizione

La Scuola di ieri

L’Istituto Comprensivo Coazze è stato costituito a partire dal 1° settembre 2004 in seguito alla riorganizzazione delle scuole dell’obbligo della Val Sangone in Istituti Comprensivi.

In precedenza, infatti, a Giaveno erano presenti due circoli didattici che afferivano alle scuole dell’infanzia ed elementari dei comuni di Giaveno, Coazze, Valgioie, Trana e Reano.

Il I Circolo Didattico, di cui facevano parte gran parte delle scuole attuali, dopo alcuni anni di reggenza è stato per diversi anni guidato dalla dott.ssa Bruna Peyrot alla quale è succeduta la dott.ssa Claudia Rolando che ha diretto prima il Circolo didattico e successivamente il passaggio all’Istituto Comprensivo che, per legge, doveva inglobare anche scuole secondarie di I grado. Dopo gli accordi tra i dirigenti e con le amministrazioni locali, all’I.C. Coazze sono state attribuite le seguenti scuole: scuola dell’infanzia Macario di Coazze (2 sezioni), Collodi (3 sezioni + 1 sezione distaccata alla frazione Selvaggio) e Pio Rolla (1 sezione) di Giaveno e Monti di frazione Ponte Pietra (1 sezione). Fanno inoltre parte dell’istituto le scuole primarie A. Frank di Giaveno, Monti di frazione Ponte Pietra, Saroglia di frazione Selvaggio e Pirandello di Coazze, nonché la scuola secondaria di I grado Nicoletta di Coazze.

La dott.ssa Rolando nei circa 20 anni di dirigenza, con il sostegno dei docenti, ha dato un grande impulso al rinnovamento della didattica con l’introduzione delle Lavagne Interattive Multimediali in tutte le classi delle scuole primarie e della scuola secondaria.

Alcuni passaggi importanti avvenuti negli anni sono stati l’ampliamento della scuola primaria Monti di frazione Ponte Pietra (2001), che si era reso necessario per il continuo aumento di iscrizioni degli alunni che avevano raggiunto le 50 unità alla scuola dell’infanzia e superato le 100 unità alla scuola primaria. L’edificio non era più sufficiente ad accogliere tutti questi alunni e pertanto è stata creata un nuovo piano a livello della piazza della borgata dove ubicare le mense in modo da lasciare i due piani sovrastanti alle aule, alla biblioteca ed al laboratorio di informatica.

Di grande rilevanza è anche stato il trasferimento della scuola primaria A. Frank con gli uffici di segreteria dalla sede di piazza Ruffinatti all’attuale dislocazione in Via San Sebastiano avvenuta nel 2010. La sede precedente si trovava infatti nel pieno centro storico del paese con notevoli difficoltà di accesso da parte delle famiglie dovute alle strette vie di comunicazione e alla mancanza di parcheggi. La sede attuale invece si trova leggermente in periferia, dispone di ampi spazi di accesso e parcheggi.

Un altro ampiamento è avvenuto nel 2017 alla scuola Saroglia di frazione Selvaggio con la creazione di un’ala per ospitare la sezione staccata della scuola dell’infanzia Collodi, anche in questo caso a seguito delle numerose iscrizioni che provocavano liste di attesa per gli alunni di tre anni che non potevano accedere alla scuola.

La Scuola oggi

L’Istituto Comprensivo Coazze soddisfa un bacino d’utenza facente capo a due comuni dell’area montana torinese: Giaveno e Coazze.

Giaveno è una piccola cittadina con più di 16 mila abitanti; Coazze supera di poco i 3 mila abitanti. Entrambi i comuni sono caratterizzati da agglomerati urbani scarsamente popolati e di piccole dimensioni sparsi e  dislocati in numerose borgate.

L’Istituto Comprensivo di Coazze è un’istituzione scolastica che riunisce sotto la stessa direzione le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado che fanno riferimento a una realtà territoriale articolata nelle Amministrazioni comunali di Giaveno e Coazze.

Gli uffici di segreteria e il Dirigente Scolastico sono, quindi, comuni per tutti i tre ordini di scuola e hanno sede a Giaveno presso la scuola “A. Frank”.

La collaborazione con entrambi i Comuni è attiva sia per i progetti relativi all’integrazione scolastica, sia per quanto di competenza dell’Ente Locale.

I plessi dell’istituto sono dotati di palestra, biblioteca, laboratori di informatica e di sussidi multimediali; a ciò si aggiunge il recente ampliamento dell’offerta di strumenti musicali come pianole, pianoforti e strumenti a corda.

Tutte le aule dell’Istituto sono attrezzate con Lavagna Interattiva Multimediale LIM o Smart Board.

Il POF dei rispettivi comuni attiva progetti e percorsi gratuiti a costi contenuti al fine di ampliare l’offerta formativa in favore della popolazione scolastica del territorio.

Il  Consiglio di Istituto ha fissato un tetto di spesa per le attività didattiche a pagamento e provvede, attraverso fondi per il diritto allo studio, a garantire la partecipazione ai progetti anche agli alunni in difficoltà economiche.